PORTAFOGLIO WEBSIM CERTIFICATE – L’aggiornamento di aprile

di Redazione Websim

Sale ancora il rendimento del portafoglio certificate di Websim  che evidenzia una performance di  +3,1% in quattro mesi. Vendiamo il Reverse Cap su Fiat Chrysler [FCHA.MI] con un guadagno del 2,7% in tre mesi e usciamo anche dal Top Bonus su Generali [GASI.MI] con un +1,5% per sostituirli con due Bonus Cap con maggiori margini e barriere molto distanti, uno su Intesa e l’altro sull’Eurostoxx Bank.

Ieri importante data di valutazione con due  Cash collect del portafoglio sopra lo strike su cui scatta il ritiro anticipato con l’incasso di tutte le cedole. Stiamo parlando del Cash collect con Isin DE000HV4BYP3 [DEHV4BYP.MI]  su Leonardo e quello su UnipolSai  DE000HV4BY01 [DEHV4BY0.MI].

Giovedì prossimo i due certificate saranno ritirati a 100 più il pagamento della cedola.

NUOVO AGGIORNAMENTO  GIOVEDI 27 APRILE CON LE SOSTITUZIONI DEI DUE CASH COLLECT RITIRATI IN ANTICIPO.

I Cash collect sopra lo strike saranno ritirati dall’emittente a 100 euro più la cedola di questo mese, pari a  0,55 euro per il certificate su Leonardo e 0,9 euro per quello su UnipolSai. Il pagamento avverrà il quinto giorno bancario lavorativo, ovvero il prossimo giovedì. Una volta arrivato il pagamento, consiglieremo i nuovi certificate da inserire in portafoglio.

Mercoledì sera alle 18 abbiamo tenuto il webinar con l’aggiornamento mensile, per chi se lo fosse perso cliccando qui  può vedere IL VIDEO DI TUTTA LA REGISTRAZIONE.

Nel webinar abbiamo rivisto uno per uno i certificate in portafoglio:

·        Cash Collect su Unipol Sai con Isin DE000HV4BY01 verrà rimborsato in anticipo perché alla data di valutazione di ieri il sottostante si trovava sopra al livello di strike.

·        Cash collect su Banco Bpm Isin DE000HV4BG45 [DEHV4BG4.MI] con sottostante Bpm, il certificate è sotto la barriera. Vendedolo ora ci accolliamo il massimo della perdita attuale buttando via l’opzione di un recupero. Con un guadagno del sottostante tale da riportare il titolo sopra la barriera alla scadenza il 16 giugno (+11%), il certificate si porta a 100 euro e riprende a staccare le cedole, significa un giadagno del 35% più le cedole. La scadenza è ravvicinata e i forti movimenti del sottostante degli ultimi giorni fanno sperare in un recupero. Il target price medio sul titolo del consensu Bloomberg è pari a 3,13 euro.

. Cash Collect Leonardo con Isin DE000HV4BYP3 verrà rimborsato in anticipo perché alla data di valutazione di ieri il sottostante si trovava sopra al livello di strike.

·        Manteniamo in portafoglio gli altri due cash collect, quello sul Ftse Mib Isin DE000HV4A4H8 [DE000HV4A4H8.TX] con distanza dalla barriera del 17,6% scadenza a ottobre, stacco della cedola semestrale pari al 2,6%, (prossima data di valutazione) il 19 maggio.
 
 
·        Confermata anche la presenza del cash collect su Azimut Isin DE000HV4BG29 [DEHV4BG2.MI], cedola dell’1,25% mensile, distanza dalla barriera del 13%.

·        Passando ai Bonus Cap, confermiamo il certificate di su Eni, con Isin DE000HV4AXT9 [DE000HV4AXT9.TX] che oggi passa di mano a 115 euro e verrà ritirato a scadenza (12 dicembre) a 123 euro. Il certificate può esprimere ancora un guadagno del 6,7% (annualizzato 10,8%). La barriera è distante il 30%.

·        Rimane in portafoglio l’unico certificate con sottostante un titolo straniero Bmw Isin DE000HV4A2D1 [DE000HV4A2D1.TX] , oggi vale 121,8 euro verrà ritirato a scadenza il 15 dicembre a 128 punti.

·        Esce dal portafoglio il Reverse cap su Fiat Chrysler, DE000HV4B3H9 [DEHV4B3H.MI] acquistato tre mesi fa: portiamo a casa un capital gain del 2,7%. Il potenziale guadagno residuo da qui alla scadenza di settembre è pari a un misero 2,3%. Crediamo di poter guadagnare di più con un nuovo certficate con sottostante Intesa SanPaolo.

·        Entra così il bonus cap con Isin DE000HV4BFZ1 e un guadagno potenziale del 10% se Intesa SanPaolo non perde il 39% del suo valore da qui a fine anno.

·        Manteniamo la nostra posizione sul certificate Bonus Cap con sottostante Atlantia e Isin DE000HV4BEY7 [DEHV4BEY.MI], il rendimento residuo è del 12% con una distanza dalla barriera del 20% e scadenza il 15 dicembre. Crediamo che l’operazione con  Abertis  sia positiva e  verrà letta come un’opportunità di crescita e diversificazione geografica con un effetto controdiluitivo degli utili del 10%.

·        Togliamo infine il Top Bonus su Generali con Isin DE000HV4AMV8 [DE000HV4AMV8.TX]:  lo abbiamo acquistato sotto la parità puntando a un deciso recupero del sottostante che riportasse il valore del certificate a 100. Non è successo, ma la scadenza si avvicina e aumentano così i rischi rispetto ai benefici potenziali. Preferiamo dunque uscire ora in guadagno, eliminare un rischio elevato di chiudere sotto la barriera e lo sostituiamo con un Bonus Cap da maggior chance di guadagno.

·        Entra nel portafoglio il Bonus cap con Isin DE000HV4B2E8 [DEHV4B2E.MI] e sottostante l’Eurostoxx Banks.

Ipotizzando un portafoglio da 50 mila euro. Al di là dei rimborsi anticipati dei cash collect questo mese incassiamo cedole per 206 euro (66,6 dal certificate su Unipol Sai, 41,25 da quello su Leonardo e altre 98,75 dal cash collect su Azimut) a questi si aggiungono 120,4 euro di capital gain 88,8 euro dal Reverse su Fiat e 31,6 dal top bonus su Generali.  In tutti questo mese guadagniamo 327 euro. Il rendimento da inizio anno sale al 3,14%.
Qui sotto è riportata la tabella completa dei 10 certificate che costituiscono il Portafoglio, con le principali caratteristiche di ciascuno.

Per seguire le strategie multiple sui certificate segui anche il nostro canale Twitter su questo tema: @websimcertifica

www.websim.it

 

Print Friendly, PDF & Email