Borse dell’Asia prudenti in attesa della Bce, Trump apre un nuovo fronte sui dazi

Borse dell’Asia prudenti in attesa della Bce, Trump apre un nuovo fronte sui dazi

Borse dell'AsiaL’indice MSCI delle azioni Asia-Pacifico, escluso il Giappone, perde lo 0,1%, ieri ha chiuso sul massimo dal 1 ° agosto 2018.

Stamattina le Borse asiatiche sono in arretramento dai massimi degli ultimi otto mesi, dopo che il Fondo Monetario Internazionale ha abbassato le prospettive di crescita globale e Donald Trump ha aperto un nuovo fronte con la UE per combattere la sua personale guerra commerciale.

Il presidente degli Stati Uniti ha minacciato di imporre tariffe per 11 miliardi di dollari sui prodotti dell’Unione Europea, con l’obiettivo di punire gli aiuti pubblici ad Airbus che avrebbero danneggiato l’industria aeronautica americana.

L’indice MSCI delle azioni Asia-Pacifico, escluso il Giappone, perde lo 0,1%, ieri ha chiuso sul massimo dal 1 ° agosto 2018. L’indice Shanghai Composite perde lo 0,1%, in Giappone il Nikkei ha perso lo 0,7%.

I future sulle borse europee…CONTINUA SU WEBSIM

Print Friendly, PDF & Email