Borse dell’Asia contrastate nel finale. Petrolio in tensione per la crisi in Libia

Borse dell’Asia contrastate nel finale. Petrolio in tensione per la crisi in Libia

Crisi in Libia. Il Brent sale dello 0,4% e segna nuovi massimi da novembre a 70,60 dollari

Borse dell'AsiaLe borse asiatiche arretrano nel finale di seduta dopo aver toccato in avvio i massimi da sette mesi. Nikkei -0,2%, Shanghai -0,5%, Hong Kong -0,3%.

Nelle prime battute gli investitori hanno esultato per i dati sopra le attese emersi venerdì scorso negli Stati Uniti su costo del lavoro e occupazione, ma in avvio di settimana sembra prevalere un po’ di cautela in vista di una difficile stagione delle trimestrali americane.

I posti di lavoro negli Usa a marzo sono cresciuti oltre le stime di 196.000 unità, mentre la crescita dei salari annui è rallentata leggermente al +3,2%.

Cina. In un documento pubblicato sul sito web del governo centrale, Pechino ha affermato che è pronto a intensificare una politica di tagli mirati ai coefficienti di riserva richiesti alle banche per incoraggiare i finanziamenti per le piccole e medie imprese.

A Wall Street…CONTINUA SU WEBSIM

www.websim.it
www.websimaction.it
Print Friendly, PDF & Email