Dieci titoli da tenere d’occhio questa settimana

Dieci titoli da tenere d’occhio questa settimana

Websim propone le società che potrebbero mettersi in luce questa settimana. I dieci titoli da tenere d’occhio sono:

Unicredit sotto i riflettori. Il Sole 24 Ore riporta, nella rubrica Lettera al risparmiatore pubblicata domenica 24 marzo, che la banca conferma l’obiettivo di ricavi totali per 19,8 miliardi nel 2019. Il target potrà essere raggiunto anche grazie a maggiori dividendi dalle partecipazioni e dalla ripresa dei proventi da trading, dice il quotidiano.

Campari ha ricevuto un giudizio positivo da Goldman Sachs, che ha alzato la raccomandazione a Buy da Hold, proiettando il target price a 10 euro da 7,40 euro. Interpellato dal Financial Times, l’AD Bob Kunze-Concewitz ha detto che la famiglia Garavoglia, azionista di controllo del gruppo, non ha intenzione di vendere, anche se Campari potrebbe attrarre un acquirente.

Poste Italiane sotto i riflettori. Equita ha alzato il target price a 9,60 euro da 9,30 euro. Giudizio Buy confermato. Il consiglio di amministrazione della società ha proposto il pagamento di un dividendo pari a 0,441 euro ad azione, in aumento del 5% rispetto al 2017, pari a un rendimento superiore al 5%.

Terna ha ricevuto promozioni da diversi broker, dopo le novità emerse sui conti del 2018. Fidentiis ha alzato il target price a 6,10 euro da 5,90 euro, giudizio Buy. Kepler ha portato il target a 5,40 euro da 5,0 euro, giudizio Hold. Banca Imi ha aumentato il prezzo obiettivo a 5,60 euro da 5,20 euro, giudizio Hold.

Enel ha ricevuto un giudizio positivo da DZ Bank, che ha rafforzato la raccomandazione Buy portando il target price a 6,15 euro da 5,90 euro. La società ha chiuso il 2018 con un utile netto in crescita del 9,5% a 4,06 miliardi. Il consenso si attendeva 4,076 miliardi. La società pagherà un dividendo di 0,28 euro per azione (yield 5%), in crescita del 18% rispetto a quello del 2017.

Per visualizzare questi contenuti consulta il sito websim disponibile agli abbonati

CrowdFundMe, piattaforma di equity crowdfunding, autorizzata da Consob, ha iniziato le negoziazioni sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana. La società ha concluso con successo il collocamento di 313.140 azioni, pari ad un controvalore di 2,8 milioni di euro. Il capitale post collocamento è composto da 1.473.140 azioni ordinarie, e la capitalizzazione prevista è di circa 13,3 milioni, con un flottante complessivo post quotazione pari al 30,05% del capitale sociale. Per visualizzare tutto il contenuto clicca qui

Masi Agricola, leader nella produzione di vini pregiati, ha approvato i risultati consolidati del 2018, che vedono ricavi netti pari a 65,3 milioni di euro (64,4 milioni nel 2017, +1,5% a cambi correnti, +3,4% a cambi costanti). Positivo anche l’utile netto, che è arrivato a 7,2 milioni di euro (6,7 milioni nel 2017). L’Ebitda è stato pari a 12,3 milioni di euro (13 milioni nel 2017), mentre l’Ebit ha raggiunto la cifra di 9,2 milioni di euro (10,2 milioni nel 2017). Per maggiori dettagli vedere websimaction

Digital Bros, gruppo italiano attivo nel settore dei videogiochi, è un titolo da monitorare con attenzione. Control, il videogioco pubblicato dalla controllata 505 Games, sarà disponibile in tutto il mondo, a partire dal 27 agosto 2019, sulle piattaforme PlayStation 4, Xbox One e nella versione digitale per PC sull’Epic Games Store. Clicca qui per approfondire

Circle, società attiva nella digitalizzazione del settore portuale, ha ricevuto un giudizio positivo da IR Top Research, che ha alzato il target price a 4,86 euro da 3,71 euro. Il nuovo giudizio giunge dopo la pubblicazione dei dati di bilancio 2018. Secondo la società di consulenza, il titolo sta trattando a sconto rispetto alle società comparabili. Leggi tutta l’analisi su Websim

Giglio Group, società attiva nel campo del commercio elettronico, ha ricevuto una valutazione positiva da Banca Imi, che ha avviato la copertura con una raccomandazione Buy e un target price di 6,20 euro (upside potenziale +80% circa). Il consenso Bloomberg aggiornato vede 3 raccomandazioni di acquisto su 4 pareri raccolti. Target medio 4,90 euro. Per approfondire clicca qui

 

www.websim.it

www.websimaction.it

Print Friendly, PDF & Email