REVERSE SU TIM – Quadro grafico compromesso e la solita nebbia sulla rete

Certificate – Lo strumento a codice isin DE000HV42WL9 scade a dicembre 2019. La barriera, distante il 28% dai prezzi attuali…

Comunicazione di marketing

Cosa sarà TIM [TLIT.MI] fra qualche anno? Forse neanche i dirigenti della società hanno chiaro quale sarà il perimetro delle attività.

Il destino della rete è ancora tutto da decidere, visto che c’è da mettere d’accordo gli azionisti, oggi divisi quasi su tutto, il governo e gli altri operatori della fibra ottica.

Un eventuale scorporo dell’infrastruttura non si sa ancora a cosa porterà, non ci sono certezze sul coinvolgimento di Open Fiber o Cassa Depositi e Prestiti.

La situazione, almeno per quanto riguarda la proprietà, dovrebbe chiarirsi con la prossima assemblea dei soci, nel corso della quale si capirà quali siano gli equilibri in campo: da una parte lo schieramento Elliott-Cassa Depositi e Prestiti, dall’altra Vivendi

Tutta questa incertezza ha aumentato le perplessità tra gli analisti: tra quelli censiti da Bloomberg i giudizi “Sell” o simili, negli ultimi dodici mesi, sono passati dal 6% al 20%.

Graficamente, il titolo ha segnato nel gennaio 2019 i nuovi minimi storici a quota 0,433 euro. La successiva reazione si è spenta contro l’importante resistenza in area 0,59-0,65 euro, senza riuscire ad invertire il trend ribassista di fondo, ben descritto dal canale discendente evidenziato nel grafico sotto.

Grafico Telecom Italia
90TLIT.png
Fonte Reuters

Chi non si aspetta un forte recupero del titolo nel medio periodo, può valutare il certificate Reverse Bonus Cap a codice Isin DE000HV42WL9, sottostante TIM.
La barriera è fissata a 0,66875 euro, il 125% del valore di fixing iniziale, pari a 0,535 euro. La scadenza è tra meno di un anno, con ultima data di rilevazione fissata il 19 dicembre 2019.

Tabella di dettaglio
90Tabella.PNG
Fonte Unicredit

Il certificate oggi si acquista a 97 euro. Se da qui alla scadenza il sottostante non salirà mai sopra il livello di barriera, lo strumento verrà ritirato a 111 euro. Ai prezzi attuali, il guadagno potenziale è superiore al 14%.

L’investitore registrerà, invece, una perdita se, durante la vita del prodotto, il sottostante si troverà, anche solo per una volta, sopra alla barriera. In questo secondo caso il certificato perde la protezione della barriera e replica all’inverso la performance del titolo. Ad esempio per valori di Telecom Italia alla data di valutazione finale poco sopra a 0,66875 euro, il certificate verrà ritirato poco sotto a 75 euro. Questo comporta che in caso di scenario avverso, cioè nel caso in cui il sottostante raddoppi o più rispetto al valore di strike, allora si può arrivare alla perdita della totalità del capitale investito.

Guarda il video

Prima dell’adesione leggere il prospetto informativo.
Il prospetto e le informazioni chiave (KID) relative al certificate sono reperibili sul sito dell’emittente al seguente indirizzo:

Link alla scheda del prodotto
unicredit logo.png

www.websim.it
www.websimaction.it

Print Friendly, PDF & Email