Pechino prevede un Pil 2019 tra +6% e 6,5%, Borse dell’Asia contrastate

Pechino prevede un Pil 2019 tra +6% e 6,5%, Borse dell’Asia contrastate

L’indice CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzen è in rialzo dello 0,1%, grazie soprattutto alla spinta della piazze azionaria di Shenzen (+0,7%). L’Hang Seng di Hong perde lo 0,1%. Le Borse della Corea del Sud e del Giappone sono in calo dello 0,6%. +0,2% il BSE Sensex dell’India.

Le Borse di Shanghai e Shenzen sono sulla parità nel giorno dell’avvio dei lavori dell’Assemblea Nazionale del Popolo, il parlamento cinese: nel discorso di apertura, il premier Li Keqiang ha affermato che quest’anno l’economia crescerà tra il 6% ed il 6,5%, rispetto al “circa il 6%% dello scorso anno.

Borse dell'AsiaPer riuscire a centrare questo obiettivo, il più fiacco degli ultimi trent’anni, il governo ridurrà le tasse per quasi 2.000 miliardi di yuan, trecento miliardi di dollari circa.

L’indice CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzen è in rialzo dello 0,1%, grazie soprattutto alla spinta della piazze azionaria di Shenzen (+0,7%). L’Hang Seng di Hong Kong perde lo 0,1%.

Le Borse della Corea del Sud e del Giappone sono in calo dello 0,6%. +0,2% il BSE Sensex dell’India.

Ieri sera Wall Street ha chiuso…
APRI WEBSIM PER LEGGERE TUTTA LA NOTIZA
Print Friendly, PDF & Email