Borse dell’Asia in calo, giù anche i future a WallStreet, ma il petrolio sale

Borse dell’Asia in calo, giù anche i future a WallStreet, ma il petrolio sale

ll greggio Brent sale per il quarto giorno consecutivo a 64,8 dollari il barile, in rialzo dello 0,5%.L’inverno sui consumi degli Stati Uniti sta raffreddando le Borse, ieri Wall Street ha chiuso in ribasso dopo quattro giorni consecutivi di rialzo, estendendo la discesa anche nell’afterhours.

Borse dell'AsiaStamattina i mercati azionari dell’Asia si avviano a chiudere in calo. Tokyo -1,2%. Hong Kong -1,6%. Shanghai -0,6%. Seul -1,4%.

C’è stato un dietrofront anche sul mercato delle valute, il dollaro ha perso nelle ultime ore circa lo 0,5% nei confronti dello yen giapponese. Si indebolisce invece lo yuan cinese, frenato dai dati sull’inflazione. L’incremento registrato dall’indice dei prezzi ai consumi in gennaio (+1,7%) è il più fiacco degli ultimi dodici mesi. I prezzi alla produzione sono saliti dello 0,1%, meno del previsto.

Le cifre rilasciate dall’ufficio di statistica di Pechino confermano il rallentamento economico in atto, lasciano altresì un maggiore spazio di manovra alla banca centrale, nel caso intenda varare altre misure espansive.

Vai su www.websim.it per leggere tutta la notizia 

Print Friendly, PDF & Email