BANCHE EUROPEE – Il Certificate per affrontare l’indice dai su e giù mozzafiato

Il Top Bonus Doppia Barriera con sottostante l’indice EURO STOXX® Banks Price Index verrà ritirato a 115 euro (+22% dai livelli attuali) se alla data di valutazione finale, il 18 settembre del 2020, l’indice (oggi 91 punti) avrà un valore maggiore od uguale a 85,887 punti…

Comunicazione di marketing

L’indice EURO STOXX® Banks Price Index, composto dalle azioni delle ventisei più grandi banche dell’Eurozona ha una capitalizzazione totale di circa 470 miliardi di euro. Da anni oscilla tra 72/77 punti e 144/163 punti, alternando veloci rialzi e veloci ribassi. Nel 2016 scese del 40%, poi risalì del 52%. Nel 2017 rimase abbastanza stabile e l’anno scorso perse il 33%. Paradossalmente questi saliscendi non l’hanno portato da nessuna parte, oggi è sotto dell’8% rispetto alla fine del 2011. Nella sua storia non è mai sceso sotto i 72 punti, livello toccato durante la crisi dei debiti sovrani nel 2012.

99Banks.png
Grafico fonte Reuters

Il grafico mostra il vivace alternarsi di salite e discese.
L’ultimissima fase di debolezza, almeno per quando riguarda l’Italia, è stata provocata dalla questione Banca Carige, bocciata negli ultimi stress test dello scorso autunno. Ma questa volta, forse è una tempesta passeggera. Questa settimana è stato comunicato l’intervento da parte del Governo italiano a sostegno della banca, con la concessione della garanzia statale sulle nuove emissioni e l’erogazione di liquidità da parte della Banca d’Italia, in caso ve ne sia bisogno. Il decreto prevede inoltre la possibilità per Carige di accedere, attraverso una richiesta specifica, ad una ricapitalizzazione pubblica, nel caso in cui i soci non vogliano procedere loro a ricapitalizzare la banca. L’intervento del Governo toglie quindi il velo d’incertezza che gravava sul settore.

Un altro importante intervento sul settore è stato fatto alla fine dell’anno scorso relativamente alla gestione dei crediti deteriorati, obbligando tutti gli istituti a seguire le stesse regole ed accantonare adeguate riserve, evitando l’accumulo degli NPL nei bilanci. Tale intervento è stato giudicato dagli addetti ai lavori un passo fondamentale per il processo di costituzione dell’unione bancaria in Europa.

Chi ritiene che il mondo delle banche non sia finito, può prendere in considerazione il certificate Top Bonus Doppia Barriera con sottostante l’indice EURO STOXX® Banks Price Index e codice Isin DE000HV42N68 [DEHV42N6.MI].

Il prodotto oggi passa di mano a 94 euro e verrà ritirato a 115 euro (+22% dai livelli attuali) se alla data di valutazione finale, il 18 settembre del 2020, l’indice sottostante (oggi in area 91 punti) avrà un valore maggiore o uguale a 85,887 punti.

Se ciò non dovesse succedere non sarebbe una tragedia, perché se non si riuscisse a fare la tombola il prodotto prevede anche un “tombolino”, cioè un livello intermedio, posto a 76,344 punti, che se eguagliato o superato (sempre alla medesima data di valutazione) permette appunto di “vincere il tombolino”. In tal caso il certificato verrebbe infatti rimborsato a 104 euro (+10,6% circa).

Se durante la vita del prodotto il sottostante di riferimento (l’indice EURO STOXX® Banks) dovesse scendere sotto i livelli indicati ma poi recuperarli alla data di valutazione finale, non sarebbe un problema perché l’unico prezzo che conta è quello rilevato in quella data. La barriera è infatti di tipo europeo.

Lo scenario negativo si manifesterebbe solo nel caso in cui al 18 settembre del 2020 l’indice sottostante dovesse mostrare un prezzo di chiusura inferiore ai 76,344 punti (-20% dal valore di Strike iniziale), in tal caso il certificate andrebbe a replicare la performance del sottostante rispetto al valore di riferimento iniziale (Strike) pari a 95,43 punti. Se ad esempio a quella data l’ EURO STOXX® Banks dovesse chiudere a 71,57 punti, quindi con una performance del -25%, allora il certificato verrebbe ritirato a 75 euro.

Tutti i certificate sono esposti al rischio di credito dell’emittente o e al rischio di azzeramento del valore del sottostante, con la possibilità di perdere tutto il capitale investito.

99tabella.PNG

Prima dell’adesione leggere attentamente il prospetto di base, ogni eventuale supplemento, la nota di sintesi, le condizioni definitive e il documento contenente le informazioni chiave (KID) e, in particolare, le sezioni dedicate ai fattori di rischio connessi all’investimento, ai costi e al trattamento fiscale relativi ai prodotti finanziari ivi menzionati reperibili sul sito dell’emittente a questo indirizzo:
https://www.investimenti.unicredit.it/it/productpage.html/DE000HV42N68

Guarda il video esplicativo.
unicredit logo.png

www.websim.it

Print Friendly, PDF & Email