Borsa del Giappone in rally nel finale di seduta, ancora su il petrolio

Borsa del Giappone in rally nel finale di seduta, ancora su il petrolio

In Cina, Hong Kong è in rialzo dello 0,8%, l’indice CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzen sale dello 0,4%. Seul +1,4%, Mumbai +0,8%…

Borse dell'Asia
Borse asiatiche oggi

La settimana inizia con Borse, petrolio in rialzo e il dollaro in discesa: sono in gli effetti delle ultime mosse delle due maggiori banche centrali del mondo, quella degli Stati Uniti e quella della Cina.

La prima ha fatto sapere venerdì di aver disinserito il pilota automatico sulla rotta del rialzo tassi, la seconda ha iniziato l’anno con una nuova ampia immissione di liquidità nel sistema, operato attraverso un allentamento delle riserve obbligatorie. La Banca Popolare della Cina ha rivisto al ribasso quattro volte l’anno scorso gli accantonamenti a riserva. Jerome Powell, il governatore della Federal Reserve, ha cambiato tono, rispetto alla conferenza stampa di dicembre, assicurando la dovuta attenzione ai mercati, terrorizzati dall’aumento del costo del denaro.

Stamattina, la Borsa del Giappone si mette in luce in Asia con un guadagno del 3%. In Cina, Hong Kong è in rialzo dello 0,8%, l’indice CSI 300 dei listini di Shanghai e Shenzen sale dello 0,4%. Seul +1,4%, Mumbai +0,8%.

Il dollaro è penalizzato dalla risalita dell’appetito per il rischio: il cross con lo Yuan cinese è sui minimi dell’ultimo mese a 6,84, quello con la rupia indiana scende a 69,4 (minimo da agosto).

Cross euro dollaro 1,142, +0,3%.

Per la stessa ragione, il petrolio continua a salire, +9,3% la scorsa settimana, +1% a 57,7 dollari il barile questa mattina. A questi prezzi, Goldman Sachs consiglia di comprare: il prezzo medio del greggio del Mare del Nord stimato dal broker nel report diffuso ieri, è 62,5 dollari il barile.

L’agenda di oggi prevede:

ITALIA
Istat, deficit/Pil e reddito e risparmio delle famiglie e profitti delle società trim3 (10,00).
Anfia-Unrae, rapporto veicoli commerciali dicembre.
Cda bilancio: Brunello Cucinelli [BCU.MI] (preliminari ricavi netti).

EUROPA
Germania, ordini all’industria e vendite al dettaglio novembre (8,00).
Zona euro, indice Sentix gennaio (10,30); vendite al dettaglio novembre (11,00).

USA
Revisione beni durevoli, ordini all’industria novembre, Pmi non manifatturiero Ism dicembre (16,00).

www.websim.it

www.websimaction.it
Print Friendly, PDF & Email