CrowdFundMe si quota con l’equity crowdfunding in ascesa

CrowdFundMe si quota con l’equity crowdfunding in ascesa

Cambiamenti importanti si affacciano sul mondo dell’equity crowdfunding. “Bisogna sottolineare che il legislatore sta supportando il finanziamento alternativo”, ha ricordato in una recente intervista Tommaso Baldissera Pacchetti, amministratore delegato di CrowdFundMe, la prima piattaforma del settore a sbarcare in Borsa.

201811 tram 02.jpegAddirittura il primo portale di equity crowdfunding al mondo che arriva a quotarsi. Un record che ha attirato l’attenzione di molti investitori, anche esteri. Proprio per riuscire a stare dietro alla crescente domanda di incontri, CrowdFundMe ha deciso di rimandare la chiusura del book di qualche settimana, ora fissata al 18 gennaio.

Tutto questo mentre la legge di Bilancio si muove per incentivare la crescita del settore. “L’occasione più importante è relativa alla possibilità di collocare anche le obbligazioni di startup e PMI, perché gli investitori avrebbero a disposizione degli strumenti più liquidi con una scadenza certa”, spiega Alessandro Maria Lerro, avvocato e presidente dell’Associazione Italiana Equity Crowdfunding. Un’opportunità che è sempre più concreta: l’emendamento sui mini-bond è infatti stato approvato nelle scorse settimane. Parliamo di un mercato che nel 2017, per le sole Pmi, ha mosso 1,4 miliardi (Osservatorio mini-bond del Politecnico di Milano). CrowdFundMe potrà così collocare sia equity che debito.

Inoltre, di particolare importanza è stata la novità (già operativa) relativa all’innalzamento della soglia di esenzione dal prospetto informativo, passata da 5 a 8 milioni di euro. “Ora c’è molto più spazio di manovra”, commenta Lerro.

E bisogna sottolineare anche l’aumento delle detrazioni fiscali per chi investe in Startup o PMI, che in questi anni sono passate dal 19% al 30%.

Il mercato dell’equity crowdfunding, una realtà ancora giovane, è in piena evoluzione. È passato, secondo i numeri dell’Osservatorio Crowdinvesting del Politecnico di Milano, dai 4,3 milioni raccolti nel 2016, agli 11,5 del 2017. E quest’anno la cifra ha già superato la quota di 30 milioni. All’interno di questo scenario, CrowdFundMe vanta oltre 3 mila investitori unici profilati per circa 12 milioni di fondi raccolti.

Quotarsi in un momento di mercati sotto stress può essere un rischio. Ma diversificare il portafoglio investendo nell’unica società di Piazza Affari attiva nell’equity crowdfunding, potrebbe essere vista come un’opportunità da diversi investitori. Compresi quelli retail: per “attirarli”, Baldissera e la società si sono affidati a Directa Sim.

www.websim.it
www.websimaction.it

Print Friendly, PDF & Email