BANCA IFIS – Continua la crescita nel business degli NPL

BANCA IFIS – Continua la crescita nel business degli NPL

banca IfisBanca Ifis, istituto attivo nel settore della finanza alle imprese e nell’acquisto e gestione di crediti deteriorati, ha annunciato l’acquisto di due portafogli con un valore contabile complessivo di 454 milioni.

Il primo portafoglio acquisito sul mercato primario ha un valore contabile lordo di 371 milioni di euro, venduto da una primaria società di credito al consumo, e si compone di circa 31.000 posizioni.

Si tratta di prestiti al consumo non performanti, la maggior parte di questi sono prestiti al dettaglio o personali.

L’altro portafoglio è stato acquisito, sempre sul mercato primario, da Credem e ha un valore contabile lordo di 83 milioni di euro. Comprende circa 1.000 posizioni, principalmente scoperti di conto corrente (64%) e mutui (28%).

A seguito di tali operazioni, il portafoglio di IFIS NPL ammonta ora a 14,8 miliardi di euro (valore contabile lordo) e comprende oltre 1,6 milioni di posizioni.

Ricordiamo che Banca Ifis ha chiuso i primi nove mesi del 2018 con un utile netto in calo del 40,3% su base annua a 89 milioni di euro, mentre il margine di intermediazione è cresciuto del 7,5% a 403,6 milioni.

Un aumento che arriva al +55,3% se consideriamo solo il segmento legato ai crediti deteriorati (168,2 milioni).

I profitti netti da attività finanziarie, invece, scendono a 334,6 milioni (-13,4%).

In aumento i costi operativi che arrivano a quasi 209 milioni (+15,6%).

L’indice di solidità Cet1 si attesta al 14,63% a fine settembre, ma includendo il consolidamento prudenziale nella holding La Scogliera scende al 10,67% (contro l’11,66% del 31 dicembre 2017).

www.websim.it
www.websimaction.it
Print Friendly, PDF & Email