MERCATI FINANZIARI D’ESTATE: condizioni per gli acquisti da qui a Ferragosto

Mercati finanziari d’estate, Borse della Cina, petrolio Brent….

Le Borse della Cina rimbalzano, quelle europee salgono, lo spread scende e il dollaro molla la presa sull’euro. La propensione al rischio è in risalita questa settimana, dopo le turbolenze di inizio mese. Stati Uniti e Cina si studiano e si minacciano, ma per il momento, in materia di dazi, non sta quasi succedendo niente di rilevante. Le autorità cinesi hanno risposto alla sfida commerciale con una svalutazione dello yuan, una discesa che vanifica gli interventi tariffati annunciati, ma non attuati, dalla Casa Bianca.

Borsa MilanoNel giorno dell’entrata in vigore delle sanzioni contro l’Iran, il petrolio Brent si riporta intorno a 75 dollari il barile, nella parte alta del range nel quale circola da qualche mese. Anche su questo fronte, Donald Trump fa la voce grossa,  per spingere la controparte al negoziato.
Il BTP sta tornando sui livelli di un mese fa, anche perché il Tesoro, con gli acquisti di CCT delle ultime settimane, ha mandato un avvertimento a chi sta investendo sull’allargamento dello spread.

Chi vuole operare anche d’estate, ha a disposizione due o tre settimane di clima favorevole gli acquisti: fino a Ferragosto non ci dovrebbero essere scossoni o correzioni.

Verso fine mese è meglio chiudere le posizioni e mettersi alla finestra, perché per l’Italia arrivano le pagelle delle agenzie di rating, il 31 agosto Fitch ed il sette settembre Moody’s. Nelle prime settimane di settembre si tornerà anche a parlare della legge di bilancio: un aumento della volatilità del BTP è da mettere in conto.

Guarda il video con le previsioni ed i consigli operativi di Antonio Cesarano, lo strategist di Intermonte.

www.websim.it

www.websimaction.it

Print Friendly, PDF & Email