CERTIFICATE – Il cash collect su Volkswagen che scommette sulla pace tra Usa e Ue

CERTIFICATE – Il cash collect su Volkswagen che scommette sulla pace tra Usa e Ue

Il colosso auto tedesco soffre i timori di una guerra commerciale. Settimana prossima incontro tra Junker e Trump. Il presidente della Commissione europea è pronto ad aprire il mercato auto europeo agli Usa per evitare i dazi. Tra cedole e potenziale upside il certificate può rendere fino al 18,3% annualizzato, ma la barriera europea (valida solo alla scadenza nel luglio 2019) è vicina…

La prossima settimana, il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, incontrerà il presidente Usa, Donald Trump, a Washington. Tema dell’incontro: avviare negoziati per ridurre i dazi sulle auto. Finora sono solo indiscrezioni, ma a scriverlo è Bloomberg, citando due funzionari a conoscenza dei piani. Junker si giocherà la carta di azzerare i dazi sulle auto e trovare un accordo multilaterale anche con Giappone e Corea del Sud così da dribblare il passaggio al Wto. Ad oggi gli Stati Uniti applicano un dazio del 2,5% sull’importazione di auto, che sale al 25% per Suv e veicoli commerciali, ovvero i modelli a maggior margine. L’Europa applica dazi del 10% sulle importazioni di tutte le auto e la Cina del 15%. Sempre Juncker, martedì, insieme al presidente del Consiglio europeo Donald Tusk, ha firmato con  il premier giapponese Shinzo Abe l’accordo storico per eliminare il 90% dei dazi tra Ue e Giappone.  Una sigla arrivata all’indomani della visita della delegazione del Vecchio continente in Cina, dove altri impegni sono stati presi.

Da quando si è iniziato a parlare di trade war, e soprattutto dopo che Trump ha alzato la voce contro Europa e Germania, il settore auto ha sofferto in Borsa. Negli ultimi due mesi il comparto europeo ha lasciato sul terreno l’11,6%. Tra i big Volkswagen ha perso il 16,5%.

La Borsa da tempo ci insegna che nulla deve essere dato per scontato e ora tutto potrebbe cambiare, addirittura capovolgersi, con un calo delle barriere per il  settore auto. Staremo a vedere, ma i titoli del comparto sembrano già scontare uno scenario fortemente negativo.

Secondo le stime degli analisti raccolti da Bloomberg, Volkswagen, il colosso tedesco, passa di mano in borsa a 5,68 volte il rapporto tra prezzi e utili attesi per fine anno. Una valore davvero basso se si pensa che un multiplo ritenuto equo è di 10 volte.

Il consensus Bloomberg è ottimista sul titolo, con 24 giudizi Buy, tre Neutral e quattro sell, il prezzo obiettivo è fissato a 204,54 euro. Il prossimo primo agosto il gruppo chiuderà la trimestrale. Gli analisti stimano ricavi trimestrali a 61,789 miliardi di euro con utili netti a 3,205 miliardi di euro.

————————-

Alla luce di questo scenario appare interessante il certificate cash collect targato Banca Imi con un Isin IT0005320657 e sottostante Volkswagen.

Il prodotto oggi quota abbondantemente sotto la pari a 86,85 euro, poiché il sottostante a 147,56 euro si trova  solo il 2,3% sopra la barriera posizionata a 143,856 euro. Come tutti i prodotti di Banca Imi si tratta di una barriera di tipo europeo, quindi valida solo alla data di valutazione finale, ovvero al 10 luglio 2019. Se  a quella data, ovvero tra un anno, Volkswagen dovesse trovarsi sopra il livello di barriera, allora il certificate verrà ritirato a 100 euro, con un guadagno del 13,25%. A questo si possono aggiungere le cedole, fino a 4,65 euro pari a un rendimento del 5,3%. In totale si arriverebbe a un rendimento annuo di circa il 18,6%.

Lo scenario negativo lo avremo se, alla scadenza, il titolo Volkswagen dovesse trovarsi sotto la barriera, allora l’investitore riceverà una cifra pari a 100 meno la performance negativa del sottostante rispetto al livello iniziale. Se dunque Volkswagen dovesse trovarsi a -21% dal livello di riferimento iniziale fissato 147,32 euro allora il certificate verrà ritirato a 79 euro, con una perdita di 7 euro che potrebbe essere attenuata in caso di stacco delle cedole.

Vai alla scheda del certificate.

bancaimi3.jpg
Messaggio promozionale. Leggere la informazioni rilevanti ed il prospetto informativo prima di aderire.

websimaction.it
www.websim.it

Print Friendly, PDF & Email