CERTIFICATE – Deutsche Bank: passato l’esame FED, si può investire con cautela

CERTIFICATE – Deutsche Bank: passato l’esame FED, si può investire con cautela

La banca tedesca ha superato gli stress test negli Stati Uniti. Il nuovo amministratore delegato, Chris Sewing sta ridimensionando la presenza nelle attività più volatili e problematiche. Il Bonus Cap a codice Isin IT0005335911 protegge dal ribasso fino al 28,4%…
Deutsche Bank [DBKGn.DE] è solida, è in grado di sopportare gli stress combinati di un crollo simultaneo del mercato azionario, dei prezzi delle abitazioni e di tutte le avversità alla base dell’esame condotto dalla Federal Reserve sulle 35 maggiori banche attive negli Stati Uniti.

Come segnalato dagli analisti di Goldman Sachs, l’esame è stato superato a pieni voti: la simulazione mostra che la banca è in grado di sopportare anche meglio di altre, il deterioramento delle condizioni di mercato”.

Gli esaminatori hanno in qualche modo bocciato gli investitori, quelli che in questi mesi hanno venduto il titolo, fino a portarlo a toccare alla fine di maggio il minimo storico a 9,15 euro. Oggi Deutsche Bank tratta a 9,40 euro, -40% circa da inizio anno. Nel giro di tre anni la capitalizzazione si è ridotta di circa il 60%, arrivando intorno ai 20 miliardi di euro.

Chi vendeva aveva le sue ragioni, la banca ha infatti chiuso gli ultimi tre esercizi in perdita, nonostante i numerosi tentativi di rilancio. L’ultimo a fallire è stato John Cryan, solido uomo di finanza inglese chiamato esattamente tre anni fa a rimettere ordine al quartier generale di Francoforte. In aprile, visti i risultati, il consiglio d’amministrazione ha deciso il cambio al vertice. Ma invece di cercare un altro mago della finanza, Deutsche Bank ha messo sulla poltrona di amministratore delegato il manager che fino al giorno prima si occupava della parte più tradizionale delle attività, gli sportelli. A Christian Sewing, il board ha dato l’incarico di ridimensionare drasticamente l’area dell’Investment Banking, quella da dove sono arrivati tutti i guai.

Il manager entrato in banca da ragazzino, oggi 47 anni, ha subito avvertito i colleghi, soprattutto quelli delle aree più legate alla volatilità dei mercati: stanno per arrivare tempi duri.

La rinuncia ai grandiosi progetti di passato, quelli che prevedevano scontri ad armi pari con Goldman Sachs, Morgan Stanley e le altre grandi banche d’investimento del mondo, secondo Davide Serra è la via giusta. In un’intervista rilasciata a Bloomberg la scorsa settimana, l’amministratore delegato del fondo Algebris dice che sta seguendo con attenzione il nuovo corso di Deutsche Bank, pronto a comprare appena non appena si vedranno gli effetti della ritirata dalle attività non redditizie.

In occasione della presentazione dei dati del primo trimestre, il nuovo amministratore delegato si è impegnato a far scendere subito, quest’anno, del 4% i costi, un obiettivo definito “non negoziabile”.

Tra i trenta analisti che seguono la società, quelli che la pensano come Serra non sono molti, sono solo tre con un giudizio d’acquisto, 13 consigliano di tenere e 15 di vendere.

Tra quelli che  non si aspettano immediati benefici dal nuovo piano, c’è Fitch, l’agenzia ha posto sotto revisione, con prospettive negative, il rating, ora a BBB+. Il piano va nella direzione giusta, dice Fitch, ma c’è il rischio nell’esecuzione, soprattutto se sui mercati dovesse scendere scendere la propensione al rischio.

————————————————————————–

Per investire su Deutsche Bank con qualche forma di protezione, ci sono i certificate, tra questi, il Bonus Cap a codice Isin   IT0005335911 [IT533591.MI],  acquistabile a 97,8 euro.

Lo strumento emesso da Banca IMI è stato emesso a 100 euro questo mese, scade il 9 dicembre del 2019. Il bonus è 109,75 euro, la barriera è a 6,733 euro, pari al 70% del valore iniziale (9,61 euro).

Se il giorno della valutazione finale (5  dicembre 2019) il sottostante è sopra o pari alla barriera, si incassano 109,75 euro, ai prezzi attuali, l’investimento si chiude con un guadagno del 12% circa, pari ad un rendimento intorno all’8% .

Nel caso Deutsche Bank sia sotto la barriera, per esempio, a 6,50 euro, il rimborso è pari a 67,6 euro.

Redazione Websim Journal

Vai alla pagina del Bonus Cap dove si possono leggere le condizioni definitive ed i termini finali.

Leggi le informazioni chiave

BANCA-IMI_500x2501.jpg
Prima di aderire leggere il Prospetto e le Informazioni Chiave
messaggio promozionale

www.websim.it
www.websimaction.it

Print Friendly, PDF & Email