TRAKER CERTIFICATE – Anche Salvini e Di Maio salgono sull’auto elettrica

TRAKER CERTIFICATE – Anche Salvini e Di Maio salgono sull’auto elettrica

Certificate – La scelta di andare oltre il motore a scoppio rende ancora più importanti le batterie e gli accumulatori di energia. I cinesi e Tesla si muovono per mettere le mani sul litio. Il nostro suggerimento di investimento in questo settore…

Salvini e Di Maio sono a favore dei veicoli ibridi ed elettrici; infatti, anche nel loro programma di governo si parla della necessità di superare il motore a scoppio tradizionale.

L’ultimo appello a favore di questa scelta potrebbe surriscaldare ancora di più il tema degli accumulatori, le riserve di energie dei veicoli.

Il prezzo del litio, il minerale base per le batterie, negli ultimi tre anni si è circa triplicato. Goldman Sachs ritiene che la domanda globale, nei prossimi 7 anni, si decuplicherà.

auto-elettrica.jpgTutti cercano di mettere le mani sulle fonti, soprattutto i cinesi. A conferma di questi appetiti insaziabili, ieri la cinese Tianqi ha annunciato di aver rilevato, per poco più di 4 miliardi di dollari, il 24% della cilena Sociedad Quimica Minera, uno dei maggiori produttori leader di litio grezzo.

Le azioni sono state comprate da Nutrien, gruppo canadese che era stato costretto a mettere in vendita la quota per ragioni di antitrust, con un premio del 12,5% sui prezzi del giorno prima.

SQM era controllata fino all’anno scorso da un patto di sindacato tra una società giapponese ed il genero del dittatore Augusto Pinochet;fino a pochi mesi fa era gestita da un commissario di nomina governativa.

Anche i costruttori e gli utilizzatori di batterie, bisognosi di assicurarsi forniture stabili di litio, si stanno muovendo. Tesla Motors ha siglato ieri un contratto di fornitura di materie prime con l’australiana Kidman Resources, impegnata a sviluppare una miniera di litio in un’area sperduta dell’Ovest australiano; il sito dovrebbe contenere circa 7 tonnellate del minerale.

Il risparmiatore italiano che vuole puntare sulla rivoluzione delle batterie al litio, investendo su tutta la catena del valore dell’industria di riferimento, trova da dicembre sul mercato Sedex di Borsa italiana il Tracker Certificate Battery Energy Storage, uno strumento identificato dal codice Isin DE000VN9DES6 [DEVN9DES.MI]. L’emittente è Vontobel Financial Products.

Il sottostante è il Solactive Battery Energy Storage Performance Index, un indice nel quale sono contenute 15 società di riferimento di questo settore.

Il peso iniziale dei singoli componenti, pari al 6,67%, viene ricalcolato ogni giorno in base ai movimenti delle azioni. La catena del valore è ben rappresentata, in quanto trovano posto produttori, distributori e utilizzatori. Tra i nomi più noti ci sono Tesla, Panasonic, Samsung. Ci sono tutti i fornitori di materia prima, a partire da SQM.

Ogni certificate è stato emesso a 100 euro.

vai alla scheda del certificate

www.websim.it

www.websimaction.it

Print Friendly, PDF & Email