CLAIDER – La App con l’assistente tascabile

CLAIDER – La App con l’assistente tascabile

L’intelligenza artificiale al servizio di chi deve denunciare un sinistro, per aumentare le probabilità di risarcimento e in tempi rapidi. Tutto in una App gratuita realizzata da una società italina
Claider Jpeg.jpgIl mercato Fintech, ovvero la digitalizzazione dei servizi finanziari, è in costante crescita.
Le stime degli esperti prevedono un esponenziale aumento dei volumi di settore.
Infatti, il valore stimato nel 2008 era di 930 milioni di dollari, mentre oggi è arrivato a 12 miliardi.
E proprio in questo mercato dalle forte potenzialità si inserisce Claider, la nuova App, tutta italiana, che scrive la denuncia assicurativa al posto dell’utente completamente via smartphone.

In ben oltre 100 scenari di sinistro è in grado di accompagnare l’assicurato dalla raccolta di foto e documenti utili a descrivere il danno subito o provocato, fino all’invio della denuncia completa e corretta all’assicuratore. Il vantaggio è concreto: ottenere il risarcimento dovuto in tempi rapidi.

Ma non è tutto. Infatti, Claider è in anche in grado di fornire assistenza nel momento del bisogno. Il sinistro è un evento delicato, contare su un supporto tecnologico e semplice da usare è rassicurante. Claider è un assistente tascabile, si attiva da subito fornendo le istruzioni giuste all’utente e lo aiuta a mantenere la necessaria lucidità per affrontare l’evento dannoso. È l’unica App in grado di offrire la contestualità d’uso.

Basta documenti cartacei. La denuncia si fa via smartphone, senza gli inconvenienti derivanti dalla gestione cartacea, con i rischi di illeggibilità, di perdita di fogli e di errori della compilazione manuale.

Fine delle denunce incomplete. Una delle ragioni del ritardo dei risarcimenti è la lacunosità, l’incompletezza delle denunce, che non descrivono come dovrebbero i danni e la loro entità. Con Claider si è finalmente certi di fornire la documentazione corretta ed esaustiva.

Comunicazione diretta con l’assicuratore. Oltre a inviare la denuncia o il modulo di constatazione amichevole Claider diventa canale privilegiato per lo scambio di informazioni con l’assicuratore e, soprattutto, per le richieste di nuovi preventivi. La App guida nell’identificazione delle informazioni necessarie per un preventivo ad hoc, semplicemente con un click. Un’innovazione per tutto il mondo assicurativo: Assicurazioni dirette, Broker e agenti.

Scaricabile per iOS e Android, la App non richiede alcun esborso da parte dell’utente. È gratuita. 

Come funziona: la App prevede schermate e tutorial in ogni passaggio che accompagnano nella compilazione della denuncia.

In caso di danno: 

  • Invita a scegliere lo scenario aderente tra i più di 100 preimpostati.
  • Geolocalizza sulla mappa il luogo dell’evento.
  • Aiuta a descrivere il tipo di danno, l’entità e la circostanza in cui è avvenuto.
  • Indica le informazioni personali e i dati della polizza da inserire per una denuncia corretta.
  • Permette di inserire i dati delle persone coinvolte, feriti o testimoni semplicemente scattando una foto ai loro documenti (dalla primavera 2018).
  • Suggerisce le cose importanti da documentare per la specifica situazione.
  • Fa acquisire le immagini fotografiche più indicate per il tipo di incidente.
  • Mostra il riepilogo della denuncia.
  • Dopo l’opportuno controllo, la denuncia è pronta per l’invio all’assicuratore.
Claider ADV 1.jpgInserimento dei dati: è importante disporre della App pronta all’uso, già caricata con anagrafiche e polizze. Se ne può incaricare l’assicuratore oppure l’utente stesso nel momento in cui scarica la App. Inoltre, dalla primavera 2018, i dati verranno estratti e registrati sulla App tramite acquisizione ottica: basterà semplicemente fotografare la polizza e i documenti personali.

Claider è un progetto indipendente, non di una Compagnia assicurativa che vende o suggerisce polizze. È il frutto di più di quindici anni di esperienza nella gestione e valutazione dei danni nei sinistri assicurativi per un totale di 250.000 persone danneggiate per incendi, furti, allagamenti, incidenti stradali, ma anche in alluvioni e terremoti. Le competenze acquisite hanno permesso di riscrivere il processo di denuncia di un danno per renderlo semplice, intuitivo, snello e veloce.

Dal punto di vista delle Compagnie, Claider è un ponte tecnologico tra assicurati ed assicuratori: consente di superare e risolvere facilmente sia il momento critico del danno, sia la compilazione sempre così complicata, della denuncia di un sinistro. Rappresenta un concreto canale di dialogo tra utenti e assicurazioni, broker e agenti.

Vince l’utente, vince l’assicurazione
La App è complementare a quelle proposte o brandizzate dalle Compagnie. Non c’è interferenza perché è specificamente studiata per assistere passo per passo l’assicurato nel momento del sinistro e scrivere e inviare al suo posto la denuncia.  Fa da assistente personale, con vantaggi di efficienza sia per l’utente che per le assicurazioni. La denuncia completa, infatti, arriva all’assicuratore sia tramite e-mail che tramite il gestionale web creato per loro: ClaiderNET. Questo supporta gli assicuratori fornendo la miglior gestione delle denunce. La raccolta di documenti precisi, senza errori, semplifica al personale assicurativo il disbrigo delle pratiche sui sinistri.

La sostenibilità del progetto
La App Claider rivolta all’utente è gratuita. Il gestionale web ClaiderNET proposto alle Compagnie di Assicurazione dirette, ai Broker ed agli agenti, è a pagamento. Il servizio è offerto con un abbonamento attivabile direttamente via web. Si paga un piccolo canone proporzionale al numero polizze. È previsto un periodo di prova gratuito di due mesi.
 
Lo scenario assicurativo
Nel comparto assicurativo si assiste a una trasformazione del cliente che vede nella tecnologia un decisivo fattore abilitante. Il web e le nuove tecnologie (smartphone, tablet…) hanno portato a una ridefinizione della relazione utente-assicurazione sempre più svincolata dai limiti fisici e temporali dell’incontro de visu. Si attuano ormai in rete:

  • la ricerca di informazioni, spesso in logica comparativa alla ricerca del prodotto più conveniente;
  • l’acquisto di prodotti e servizi;
  • la gestione continuativa della relazione post vendita (online/mobilità) extra orario ufficio.
In questo scenario la proposta commerciale si adegua: più cliente centrica e meno prodotto centrica. I trend indicano che la capacità di generare reddito delle Compagnie aumenta se accrescono le competenze per intercettare i bisogni informativi, di servizio, di consulenza dell’assicurato. È in questo contesto fertile che si prepara a operare Claider, l’applicazione creata a misura delle esigenze concrete sia dell’utente che dell’assicuratore. (da: rapporto di ricerca dell’Osservatorio sulla distribuzione assicurativa 2016)

Una App tutta italiana
Il progetto Claider è stato ideato, sviluppato e commercializzato interamente in Italia da un team italiano. In vista c’è l’allargamento ad altre realtà UE, in primo luogo Germania, Francia, Svizzera. Sfrutta le tecnologie complesse già presenti sui nostri smartphone. Il valore aggiunto di Claider è in primis semplificare la vita di un assicurato.
Con interfacce innovative e molto chiare rende facile un evento molto complesso come la denuncia di un sinistro. È complessa perché prevede diverse fasi: raccolta di informazioni, documentazione e fotografie, poi l’invio all’assicurazione con i più disparati mezzi, mail, whatsApp, sms…oltre a molteplici telefonate all’assicuratore. Non esiste infatti un ‘Manuale della denuncia’ cui fare riferimento.

OCR – Acquisizione ottica dei dati
Da questa primavera, grazie a software e a strumenti complessi di cui la piattaforma Claider è dotata, con una semplice foto scattata dallo smartphone, estrae e identifica i dati dalle immagini (es. Carta d’identità e polizze) e li scrive nella App, al posto dell’utente.
La raccolta della documentazione necessaria e compilata correttamente arriva dell’assicuratore, che la riceve sistemata e organizzata.

Valore legale delle fotografie
Il procedimento attuato da Claider per le fotografie è innovativo. Adotta una procedura analoga alla firma digitale. Ogni foto se scattata con Claider in presenza di connessione alla rete, viene resa immodificabile, conservata e viene garantito che non abbia subito alterazioni (dallo scatto al suo eventuale utilizzo in giudizio). Vengono altresì garantiti l’autore, la collocazione temporale (c.d. data certa) e la geolocalizzazione del luogo al momento dello scatto. Le foto dei danni e della documentazione dei beni danneggiati sono rese immodificabili dall’App e legalmente riconducibili all’autore. Da un punto di vista puramente legale i documenti fotografici prodotti con Claider sono idonei a formare piena prova in giudizio ai sensi dell’art. 21, comma 1, del D. Lgs. 82/2005, tenuto conto delle loro caratteristiche oggettive di qualità, sicurezza, integrità e immodificabilità. La richiesta di certificazione a norma di legge è in corso.

Tutte le informazioni sono sul sito www.claider.net       

Print Friendly, PDF & Email