DIGITOUCH – Caccia ai ritardatari. Sale con volumi, segnali di risveglio?

DIGITOUCH – Caccia ai ritardatari. Sale con volumi, segnali di risveglio?

DigiTouch, società milanese attiva nel digital advertising, spinge con volumi: ora guadagna il 2,1% a 1,54 euro.

Da inizio 2017 viaggia con un progresso del 32%, ampiamente ridotto rispetto al +48% toccato lo scorso marzo.

Il 2016 era terminato con una perdita del 50%.

Graficamente, la tendenza è ribassista fin dalla quotazione, avvenuta nel 2015 a 2,30 euro per azione.

Segnato nel novembre 2016 il minimo storico a quota 0,98 euro il titolo ha iniziato a costruire una fase di “bottoming”.

La violazione di 1,45 euro riapre la strada per tornare sui top di marzo a 1,72 euro. Segnali più convincenti arriveranno dal breakout di tali resistenze con target successivi verso 1,90/2,0 euro.

Operatività. Nei precedenti aggiornamenti abbiamo suggerito acquisti (in area 1,30/1,20 euro) per target di breve verso 1,65/1,70 euro. Per chi ha un’ottica più statica, si consiglia di mantenere per i target sopra indicati, con stop sotto 1,15 euro.

DIGITOUCH
22digi.png

www.websim.it

Print Friendly, PDF & Email