AEDES – L’analisi fondamentale di Websim

AEDES – L’analisi fondamentale di Websim

Aedes Siiq è sotto i riflettori del mercato dopo la decisione di allargare ai titoli del settore immobiliare le disposizioni dei PIR (Piani di Risparmio Individuali) che prevedono benefici fiscali per gli acquirenti.

I risultati.

La società di investimento immobiliare ha chiuso i primi nove mesi del 2017 con un utile netto di 2,4 milioni di euro da 22,7 milioni di un anno fa.
Il minore utile è effetto delle inferiori rivalutazioni a bilancio.

I ricavi totali sono stati pari a 15,2 milioni di euro (+7% da un anno fa), con i ricavi da affitti in particolare crescita, saliti del 22% a 13,3 milioni (10,9 milioni un anno fa).
aedescaselle.png
L’Indebitamento finanziario netto al 30 giugno 2017 è stato pari a 193,2 milioni di euro dai 150,6 milioni al 31 dicembre 2017, per effetto delle nuove acquisizioni immobiliari.

I risultati sono stati leggermente migliori delle attese grazie a maggiori ricavi da attività non-core e dagli affitti. Ci attendiamo una sostanziale conferma delle stime per l’intero anno.

Profilo.

Aedes Siiq [AEDI.MI], fondata nel 1905, è stata la prima società immobiliare ad essere quotata alla Borsa Valori di Milano nel 1924.

Negli anni si sono susseguiti diversi cambi di azionariato, ma Aedes ha sempre svolto attività immobiliare di asset e fund manager.

Tra le fine del 2014 e l’inizio le 2015 è stata completata, con successo, la ristrutturazione finanziaria del gruppo attraverso la fusione con Praga Holding Real Estate S.p.A., gruppo noto per lo sviluppo della location di Serravalle Scrivia e la realizzazione del primo Designer Outlet in Italia.

Aedes si presenta oggi con una nuova compagine azionaria, un management con una consolidata esperienza nel settore immobiliare e un competitivo progetto industriale.

A seguito dell’esercizio dell’opzione per aderire al regime civile e fiscale delle società di investimento immobiliare quotate, Aedes è diventata SIIQ dal 1 gennaio 2016 cambiando denominazione in Aedes SIIQ.

Raccomandazione INTERESSANTE, target price a 0,60 euro.

Sebbene il rilancio del gruppo sia in ancora in corso, crediamo che l’impegno del management, l’approccio opportunistico sulle attività rilevanti e le interessanti attività di sviluppo della società, rappresentino un mix attraente in considerazione delle valutazioni attuali.

Il titolo tratta con oltre il 60% di sconto sul Nav 2016, rispetto al 35% dei suoi principali concorrenti italiani, Beni Stabili [BNSI.MI] e IGD [IGD.MI].

Di seguito i dati storici (A) e prospettici (E) elaborati da Websim/Intermonte.

2311aedes.png

Print Friendly, PDF & Email