ePRICE – Caccia ai ritardatari. L’Analisi Tecnica di Websim

ePRICE – Caccia ai ritardatari. L’Analisi Tecnica di Websim

ePRICE, tra i principali operatori in Italia nel campo dell’economia digitale, prova a far base su importanti supporti grafici: ora guadagna il +2,2% a 2,658 euro (+0,1% il FtseStar).
L’ultimo studio disponibile di Mediobanca (10 novembre) ribadisce un giudizio Outperform, con target a 4,01 euro.

Da inizio anno perde il 34% (+36% il FtseStar).

Graficamente, sino alla prima metà del 2016 il titolo ha vissuto un netto trend negativo, che ha portato i prezzi a segnare il minimo storico a quota 2,35 euro.
Da allora, si è innescato un movimento di faticoso recupero, intervallato da momenti euforici (massimi di quest’anno toccati a marzo a 4,60 euro) e fragorosi ribassi (i mesi seguenti).

L’ampia fascia 3,0-2,35 euro determinerà probabilmente il prossimo minimo di periodo, con successiva inversione al rialzo del trend.

A questo punto, il rapporto rischio/rendimento suggerisce acquisti (meglio se scalettati in caso di nuovi minimi) perché le potenzialità di rialzo sono ampie: 3,90-4,60 euro, parte alta della banda indicata.

ePRICE
23eprice.png

Print Friendly, PDF & Email