CERTIFICATE – Chi punta alla riscossa di Eurolandia, trova una resa del 9%

Il Pil della zona euro corre con un rialzo del 2,5% nel terzo trimestre dell’anno. Nonostante la Germania resti la locomotiva d’Europa, con un +2,8%, non si può più parlare di Europa di serie A e B, Il nostro Paese infatti mette a segno, nel terzo trimestre un forte incremento del Pil +1,8%, al pari della Francia. In una fase di espansione del ciclo economico vi sono alcune società che beneficiano più delle altre perché maggiormente legate al sentiment generale dell’economia. 
Sotti i riflettori, ci sono infatti società industriali, auto, costruzioni e banche. Exane a fine agosto, ha lanciato un interessante certificate, il Crescendo Rendimento Memory a codice Isin FREXA0007189 [FREXA0007189.TX].  con sottostanti Saint Gobain, Intesa Sanpaolo ed Enel, i sottostanti sono di qualità e ben diversificati. L’emittente è Exane Finance, la garanzia è quella offerta da Exane Derivatives (Moody’s Baa2, S&P BBB+).

Dei tre sottostanti, la prima società, forse poco nota agli italiani , è un gruppo francese con una capitalizzazione da 26,7 miliardi, specializzata nella produzione di  materiali edili e vetro con una forte presenza in Francia, dove genera il 24,9% del fatturato, a cui si aggiunge un altro 42,2% prodotto nell’area dell’Europa occidentale. La ripresa del ciclo economico risveglia gli investimenti nel settore edile, assopiti dopo anni di rinvii degli acquisti.

Buone notizie anche per Intesa dopo la solida trimestrale. La crescita del Pil italiano è oltre le attese, siamo partiti da previsioni dell’1,1% e al terzo trimestre siamo cresciuti già al +1,8% un’ottima notizia per la banca con una fortissima presenza nel nostro territorio.

Infine Enel; il titolo non è fortemente amplificato dal ciclo economico, ma vanta multipli solidi e una crescente esposizione nei Paesi emergenti con un piano ben focalizzato sullo sviluppo delle energie alternative.

Il certificate emesso da Exane che protegge fino ad un ribasso del 40% su tre grandi blue chip ben posizionate per cavalcare questa fase dei mercati.

Il Crescendo Rendimento Memory è stato emesso il 22 agosto a un valore nominale di 1.000 euro, oggi si acquista intorno a 999 euro. La durata è di tre anni, con scadenza agosto 2020, ma c’è la possibilità, a determinate condizioni, del rimborso anticipato.
Il certificate paga ogni mese una cedola di 8,2 euro (lo 0,82% del valore nominale) a condizione che alle date di osservazione le quotazioni di Borsa di tutti e tre i sottostanti siano sopra le rispettive barriere.

SAINT GOBAIN

* il livello iniziale è 47,143 euro;
* il prezzo attuale è circa 39,43 euro;
* la barriera, sia per la cedola che per il rimborso, è fissata a 28,286 euro (-28% dal prezzo attuale)

INTESA SAN PAOLO

* il livello iniziale è 2,895 euro;
* il prezzo attuale è circa 2,80 euro;
* la barriera, sia per la cedola che per il rimborso, è fissata a 1,737 euro (-37% dal prezzo attuale).

ENEL

* il livello iniziale è 4,988 euro;
* il prezzo attuale è circa 5,275 euro;
* la barriera, sia per la cedola che per il rimborso, è fissata a 2,993 euro (-44% dal prezzo attuale).

CEDOLE.

La prossima cedola sarà pagata il 21 dicembre prossimo, sulla base dei prezzi rilevati il 07 dicembre.
Le cedole sono condizionate, il che vuole dire che se un mese, almeno uno dei tre i sottostanti non sia sopra le rispettive barriere la cedola non verrà pagata. Tuttavia, grazie all’effetto memoria, tutte le eventuali cedole non pagate nei mesi precedenti saranno riconosciute all’investitore il primo mese successivo in cui si verificherà la condizione per il pagamento.

RIMBORSO A SCADENZA E RENDIMENTO.

Alla scadenza, nell’agosto 2020, l’investitore riceverà 1.000 euro per ogni certificate posseduto, a condizione che alla data di rilevazione del 07 agosto 2020 tutti e tre i sottostanti siano sopra le rispettive barriere.
In questo caso l’investitore riceverà anche l’ultima cedola e le eventuali cedole non incassate.
Chi compra oggi può puntare a incassare 33 cedole, da 8,2 euro ciascuna, per un rendimento annualizzato del 9,02%. L’investitore che avrà posseduto il certificate per tutti i 36 mesi chiuderà l’investimento con l’incasso di 270,6 euro di cedole pari a un rendimento cedolare del 27,06%. Se invece anche uno soltanto dei titoli sottostanti sarà sotto la barriera, l’investitore sarà rimborsato con un capitale ridotto. La penalizzazione sarà proporzionale alla performance dell’azione sottostante che ha subito il maggiore ribasso.

RIMBORSO ANTICIPATO.

Il certificate FREXA0007189 prevede anche la possibilità del rimborso anticipato, possibile ogni mese a partire dal sesto mese di vita del prodotto (a partire dalla rilevazione del 07 febbraio 2018), se ognuno dei tre sottostanti è maggiore o uguale al Livello Iniziale. Il prodotto è rimborsato e l’investitore riceve 1.000 euro. Qualora si verifichi il rimborso anticipato, non sarà pagata nessuna cedola dopo la data di rimborso anticipato. Se la condizione per il rimborso anticipato non è soddisfatta, il prodotto continua la sua vita.

I SOTTOSTANTI
Analisti ottimisti su Saint Gobain per la sua capacità di amplificare cicli economici in ripresa. Su 23 analisti censiti da Bloomberg prevale l’ottimismo: 15 consigliano di acquistare il titolo e 7 di tenerlo in portafoglio, solo 1 di venderlo. Il prezzo obiettivo medio è di 53.48 euro.
Intesa SanPaolo è una delle delle banche più solide del nostro Paese che procede spedita sula realizzazione del piano industriale.  Gli analisti sono ottimisti sul gruppo con 17 raccomandazioni Buy, 13 hold e solo un consiglio di vendita per un target orice a 3,15 euro…..
Enel sta affrontando con successo la trasformazione che ha invaso il settore spostando gran parte della propria produzione a quella in fonti rinnovabili. Ieri il gruppo ha annunciato un nuovo contratto con Facebook per costruire un nuovo impianto eolico nel Nebraska con un investimento 460 milioni di dollari pwer una potenza istallata di 320Mw. Vittoria che sottolinea come un’azienda italiana è in grado di imporsi anche sulla forte concorrenza nel settore da parte dei colossi Usa.
Gli analisti sono ottimisti sul gruppo con 21 raccomandazioni Buy, solo 9 hold e nessun consiglio di vendita per un target orice a 5,49 euro.

Vai alla scheda del certificate

Guarda il video

Print Friendly, PDF & Email