MARIOWAY – La rivoluzione per la vita dei disabili cerca soci con l’equity crowdfunding

MARIOWAY – La rivoluzione per la vita dei disabili cerca soci con l’equity crowdfunding

Logo_400x400.pngPensate a come sarebbe la nostra vita se usassimo ancora la tecnologia degli anni ’50. Auto inefficienti, inquinanti e senza aria condizionata, tv in bianco e nero, senza parlare degli elettrodomestici. Eppure, in un certo senso, è l’esperienza che devono fare i 75 milioni di persone al mondo che, a causa di patologie o incidenti, sono vincolate ad una sedia a rotelle. L’ultima innovazione sostanziale risale al 1953, quando l’inventore canadese George Klein introdusse la carrozzina elettrica. Oggi una startup italiana, Marioway, vuole portare una rivoluzione nel settore della mobilità per i disabili e ha scelto di farlo con un modello di mercato, aprendosi a nuovi soci con una campagna di equity crowdfunding sul portale NextEquity che punta a raccogliere 428mila euro entro il 31 dicembre del 2017.

Marioway è il frutto della visione di Mario Vigentini (nella foto), operatore sociale lombardo che lavora a contatto con i disabili da oltre 20 anni e innova sostanzialmente il modello della carrozzina tradizionale. La differenza più evidente è nella postura verticale e a mani libere, in grado di contrastare le principali problematiche che la posizione seduta provoca a livello fisico, psicologico, pratico e relazionale. La postura è quella studiata e teorizzata da A.C. Mandal nel 1987: “la miglior posizione per persone che devono stare sedute per lunghi periodi”. L’uso di questa posizione, secondo l’associazione Resna (Rehabilitation Engineering and Assistive Technology Society of North America),  riduce le lesioni da pressione, migliora la densità ossea, il funzionamento delle funzioni fisiologiche e altri disturbi tipici delle carrozzine tradizionali: atrofia muscolare, infezioni e malattie. Ultimo elemento, ma non per importanza, è la possibilità, offerta da Marioway, di far guardare occhi negli occhi disabili e normodotati, facilitando la comunicazione e ripristinando la simmetria tra le persone.

marioway_3.jpegIl percorso di sviluppo di Marioway, iniziato nel 2013, è passato da 4 prototipi e ha già visto l’investimento in ricerca e sviluppo di 600 mila euro e la partecipazione di 25 specialisti, fornendo la base per la scrittura di 8 tesi di laurea. La carrozzina si basa su un sistema autobilanciato grazie a 5 giroscopi e consente di essere guidato soltanto con il movimento del busto. Marioway ha inoltre la capacità di superare barriere architettoniche proibitive per le carrozzine tradizionali, fino ad una pendenza del 30%. L’autonomia del motore elettrico è di 25 chilometri e le caratteristiche di maneggevolezza del mezzo  sono sorprendenti, tali da permettere attività sportive come la pallacanestro o perfino la danza.
Ora è arrivato il momento dello sviluppo della produzione ad un livello industriale, per cui sono necessari investimenti. Per accelerare questo processo, Marioway ha lanciato la sua raccolta di capitale mediante  equity crowdfunding sul portale NextEquity. Il target di raccolta è di 428.000,00 mila euro, da completare entro fine 2017, con un investimento minimo di 429 euro circa. Come per tutti gli investimenti in startup tramite equity crowdfunding, è previsto un beneficio fiscale del 30% per l’investitore. Le risorse raccolte serviranno per coprire il fabbisogno di investimenti necessari per l’inizio del processo di industrializzazione tra 2019 e 2020, oltre alla protezione della proprietà intellettuale tramite un brevetto. Nel primo anno di produzione in serie, il 2018, è previsto il completamento di  200 pezzi. Tra Europa e Nord America le persone diversamente abili, a causa di paraplegia, amputazioni o sclerosi multipla sono  quasi 1,7 milioni, potenziali utilizzatori di Marioway, il cui costo può essere rimborsato interamente o quasi dai servizi sanitari e di welfare dei diversi paesi.

L’elenco dei riconoscimenti già ottenuti da Marioway, a testimonianza della validità del progetto, è impressionante: nel 2014 è stata selezionati per un programma di accelerazione presso Wcap, il corporate accelerator di Telecom Italia; nello stesso anno ha vinto il premio Wired Audi Innovation Award 2014 e la menzione speciale per il settore Life Science di Unicredit StartUp Lab. Nel 2015 è stata la volta della Giuria del Gran Premio Europeo per l’imprenditoria Sociale, mentre l’anno successivo ha ottenuto il Marchio di Eccellenza di Horizon 2020, programma di finanziamento creato dalla Commissione Europea per promuovere le società innovative. Marioway è stata anche scelta come ambasciatore dell’innovazione italiana al G7 Trasporti di Cagliari. La società ha ottenuto il prestigioso riconoscimento di azienda B-corp, prima al mondo nel suo settore di attività.

Print Friendly, PDF & Email