LVENTURE – Nel semestre cresce il valore del portafoglio, arrivano due nuovi investimenti

LVENTURE – Nel semestre cresce il valore del portafoglio, arrivano due nuovi investimenti

Il CdA di LVenture Group, società di investimento in startup innovative, ha approvato i risultati del primo semestre del 2017.

Il fatturato è cresciuto del 95% rispetto al 2016 a 1,03 milioni di euro, mentre l’Ebitda è migliorato del 33%. La perdita operativa si è ridotta da 1,16 milioni di euro a 750 mila euro.
Il risultato più indicativo è però quello del valore delle partecipazioni in portafoglio, cresciuto del 19% a 11,24 milioni, secondo i principi Ifrs.
Posizione finanziaria netta positiva per 1,63 milioni di euro.

LVENTURE.orizzontalissima.png“I risultati del primo semestre sono particolarmente soddisfacenti”, ha detto l’ad di LVenture, Luigi Capello, “abbiamo raddoppiato il fatturato, migliorato l’efficienza operativa e soprattutto continuato ad investire in realtà digitali con enormi potenzialità, come testimoniato da un valore di portafoglio in forte crescita”.

Solo ieri LVenture Group, insieme a Invitalia Ventures e Business Angels, hanno concluso due operazioni di investimento, ciascuna dal valore di 600 mila euro, in 2Hire e Big Profiles. Le due società erano state, negli scorsi mesi, accelerate da LUISS Enlabs.
2Hire produce un dispositivo hardware che, una volta installato nella porta OBD standard, presente in tutte le vetture, permette di gestire il proprio veicolo da remoto e in tempo reale. Installando poi la relativa app sul proprio smartphone, il device può essere utilizzato come chiave digitale. Il round di investimento, appena concluso, permetterà alla startup di dare una rapida accelerazione alla produzione ed allo sviluppo del software.
BigProfiles ha sviluppato un algoritmo di Customer Intelligence che permette alle aziende di arricchire i profili dei propri consumatori: la startup produce un profilo completo di ognuno, sfruttando le informazioni pubbliche presenti sul Web (Social Networks, Dati Camerali, Albi Professionali e Dati Statistici). Sulla base dei dati arricchiti, Big Profiles stima le propensioni di acquisto e di abbandono del cliente. Il sistema è già adottato da grandi aziende, come banche e assicurazioni e, attraverso il funding, la startup punta ad aggredire il mercato corporate italiano e a consolidare la propria tecnologia.
www.websim.it
Print Friendly, PDF & Email